Installare lo scanner Boeder [email protected] su Linux

Questa guida e' nata facendo riferimento a Fedora Core 1, poi è stata adattata a Fedora Core 3 ed ora è stata aggiornata a Ubuntu Hoary 5.04. Per questo motivo sono stati differenziati i due casi: kernel 2.4 = Fedora 1; kernel 2.6 = Fedora 3 e Ubuntu 5.04.

Non possiedo piu' questo scanner da alcuni anni. Non sono sicuro che tale guida funzioni per le attuali versioni di Linux. Non sono in grado di fornirvi ulteriori spiegazioni ad eventali problemi.

Per prima cosa bisogna vedere se Linux riconosce la presenza dello scanner, per cui bisogna controllare che la spia verde sullo scanner sia accesa e digitare, con i privelegi da super-utente il seguente comando sulla shell di linux:

scanimage --list-devices

il sistema risponde in due modi diversi in base alla versione del kernel installata:

kernel 2.4

device 'gt68xx:/dev/usb/scanner0' is a Mustek BearPaw 1200 CU flatbed scanner

kernel 2.6

device 'gt68xx:libusb:001:002' is a Mustek BearPaw 1200 CU flatbed scanner

Non e' importante se il nome del nostro scanner non e' quello visualizzato; La cosa importante e' che il chip interno allo scanner sia della famiglia gt68xx.

Bisogna creare (copiare) i firmware adatti e comunicarlo al sistema. Il firmware per questo CHIP e' lo stesso che utilizza Windows e che e' stato installato dal cd fornito assieme allo scanner. Nella cartella C:\Windows\system32\drivers\ e' presente il file del firmware installato: ePlus2k.usb da copiare dentro la cartella /opt/gt68xx/ di Linux (la cartella deve essere creata!). Se non trovate il firmware su Windows, bisogna cercare all'interno del cd dei driver fornito con lo scanner, oppure scaricarlo da sito internet http://www.meier-geinitz.de/sane/gt68xx-backend/.

Ora bisogna modificare di file di sistema di Linux per comunicare al sistema la presenza del firmware.

  • controllare che nel file /etc/sane.d/dll.conf non siano commentate le righe:
  • gt68xx
  • nel file /etc/sane.d/gt68xx.conf decommentare le righe relative al proprio scanner e aggiungere il percorso del firmware, nel caso dello [email protected] si ha questa configurazione:
  • # Boeder SmartScan Slim Edition:
    #override "artec-ultima-2000"
    #vendor "Boeder"
    #model "SmartScan Slim Edition"
  • che deve essere sostituita con questa:
  • # Boeder SmartScan Slim Edition:
    override "artec-ultima-2000"
    firmware "/opt/gt68xx/ePlus2k.usb"
    vendor "Boeder"
    model "SmartScan Slim Edition"

Ora se tutto e' andato bene, riproviamo a chiedere a Linux se riconosce lo scanner:

# scanimage --list-devices

il sistema deve rispondere con:

kernel 2.4

device 'gt68xx:/dev/usb/scanner0' is a Boeder SmartScan Slim Edition flatbed scanner.

kernel 2.6

device 'gt68xx:libusb:001:002' is a Boeder SmartScan Slim Edition flatbed scanner.

Se il sistema risponde in questo modo vuol dire che siete quasi pronti per scannerizzare qualsiasi cosa!


kernel 2.4

Se si vuole utilizzare lo scanner come utente normale bisogna dare i seguenti comandi come superutente:

chmod 666 /dev/usb/scanner0
chmod 666 /opt/gt68xx/ePlus2k.usb

kernel 2.6

Con Ubuntu 5.04 questa fase non e' necessaria!

Per utilizzare lo scanner come utente normale bisogna inserire nel file /etc/rc.d/rc.local questa riga di codice:

chmod a+rw /proc/bus/usb/001/002

In questo modo, ad ogni avvio del pc, vengono impostati i permessi all'utente di utilizzare il file corrispondente allo scanner.

N.B. In base alla vostra configurazione hardware, il file associato allo scanner puo' cambiare.


Il sito di riferimento e': http://www.sane-project.org/.

In questo tipo di file di configurazione, "commentare" significa aggiungere all'inizio della riga il cancelletto (#), mentre "decommentare" significa eliminarlo.